ISEE e Reddito di Cittadinanza 2021

Come procedere al rinnovo per evitare le sospensione

Con la Legge di Bilancio 2021, il Governo ha riconfermato il diritto al Reddito di Cittadinanza per alcune particolari categorie di cittadini. L’accesso a questo aiuto statale è strettamente legato alla presentazione del modello ISEE da parte del cittadino. Inoltre, il rinnovo dell’ISEE 2021 è da considerarsi obbligatorio per tutti coloro che già percepivano il RdC nel 2020, pena la sospensione del sostegno.

Reddito di Cittadinanza, come richiederlo

Il Reddito di Cittadinanza, assieme alla Pensione di Cittadinanza, sono due misure introdotte con il DL 4 del 28 Gennaio 2019, volte a contrastare la povertà in Italia. L’importo, come è noto, è variabile e viene calcolato in base ai componenti e alle condizioni economiche del nucleo familiare.

Per fare richiesta del RdC (o Pensione di Cittadinanza qualora il richiedente avesse più di 67 anni), occorre prestare attenzione anche ai requisiti di cittadinanza e di residenza. In particolare, il richiedente deve essere cittadino italiano o comunitario.

E’ possibile richiedere il Reddito di Cittadanza anche come cittadino avente diritto di soggiorno o come titolare di protezione internazionale. Infine, è obbligatorio avere residenza in Italia da almeno dieci anni.

Per quanto riguarda i requisiti economici, il richiedente deve presentare, innanzitutto, un ISEE inferiore a 9.600 euro annui.

Per fare richiesta del Reddito di Cittadinanza 2021 è possibile procedere per via telematica tramite i siti inps.it e redditodicittadinanza.gov.it. E’ anche possibile rivolgersi agli Uffici Postali o ai CAF. In quest’ultimo caso, un consulente esperto seguirà tutta la pratica, evitando al cittadino di compiere errori che potrebbero ritardare o annullare i pagamenti.

ISEE, come si calcola e quali documenti occorrono

Per chi ancora non lo sapesse, l’ISEE (indicatore della situazione economica equivalente) è uno strumento fiscale che i cittadini possono utilizzare quando hanno necessità di richiedere delle agevolazioni economiche, sia presso enti pubblici che presso società private.

Un esempio è la richiesta del Reddito di Cittadinanza, ma può anche trattarsi, nel privato, ad esempio di una consulenza psicologica presso centri che applicano una tariffa sociale in alcuni specifici casi.

Nel dettaglio, l’ISEE è un documento che attesta il patrimonio e il reddito di un nucleo familiare. Si ricorda che per nucleo familiare si intende un’unità sociologica che vive presso lo stesso indirizzo. Può dunque trattarsi di una famiglia, come di una singola persona.

E’ possibile richiedere e compilare il modello ISEE in qualsiasi momento: il documento avrà validità dal giorno della presentazione, fino al 31 Dicembre dello stesso anno. La scadenza ISEE 2021, pertanto, corrisponde al 31 Dicembre 2021.

Anche in questo caso, il cittadino può procedere in modo autonomo presso il portale Inps.it. Può anche rivolgersi ad un commercialista o al CAF.

I documenti per compilare l’ISEE non sono pochi ed è molto importante fare attenzione a questo aspetto poiché un ISEE sbagliato può comportare, ad esempio, la sospensione del reddito di cittadinanza o una modifica dell’importo. Per questo motivo, rivolgersi al proprio CAF di fiducia è la scelta consigliata. Per maggiori informazioni, CONTATTACI SUBITO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.